“Canti d’Amore”, primo e-Book de “I Quaderni di Erato”

Cover definitiva copiaNon è facile trovare trenta poesie, di trenta poeti diversi,  che abbiano un respiro puro, un loro passo aperto e piacevole, una loro identità spiccata e un timbro riconoscibile. Di solito le antologie, soprattutto quelle tematiche, raccolgono ciò che passa il convento. Qui si sconfigge questo luogo comune, perché non si tratta di un convento che ha potere, che gestisce giornali, editori e sindacati, ma di un abbraccio collettivo, di un dono scelto e meditato (dalla Prefazione di Dante Maffia).

“Canti d’Amore” è un cantiere aperto in cui l’elemento d’ordine è rappresentato dal filo conduttore che si coglie nell’essere in relazione, in sintonia, come capacità d’essere in due per breve tempo o per una vita intera. Ma anche come momenti di esitazioni, di controversie, di sospetti e paure. In fondo, non è tutto questo l’Amore? (dalla Postfazione di Luciano Nota)

Clicca sul link per scaricare l’e-book:

Versione .epub (per lettori di e-book)
Versione .pdf

24 commenti
  1. Una bella e sana varietà di poesia. E poi c’è l’amore a metterci del suo; e, giustamente, come riporta Nota. “… al tocco dell’amore ognuno diventa poeta”. Evviva la Poesia allora e a tutti i raccomandati da Eros.
    Grazie! Veramente bella cosa.
    Nazario.

  2. Sono grato alla redazione per l’inserimento in “Canti d’amore”.
    Vi ho letto molte belle cose.
    Grazie di cuore.
    Pasquale Balestriere

  3. Un grazie sentito alla redazione per avere accolto il mio scritto rendendomi parte di questa bella esperienza dove la poesia diviene luogo di incontro e condivisione.
    Marco Bellini

  4. Un grande, sentito grazie a tutta la redazione per la splendida, riuscitissima iniziativa e per aver generosamente accolto anche un mio testo, unico comprensivo di una nota in calce!
    Paolo Ottaviani

  5. Ancora complimenti per l’iniziativa, per la selezione niente affatto scontata e per il dono di condivisione di queste voci tanto diverse ma tutte ugualmente notevoli: piacere per quelle più prossime al mio sentire, interesse per quelle che mi giungono come da lontano.
    Grazie
    Patrizia Sardisco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...