Tre poesie di Fabio Lacovara dalla silloge “Nel fascino della penombra” di prossima pubblicazione

    ASIA (UN VOLO BASSO) Il buio è quando le mani tremano Ed i pensieri gocciolano, Gocciolano, cuprei. Si cristallizzano idee, sono azzurre, Vagano lassù nel cielo, gemono. L’uomo venuto da lontano osserva Sente scivolarsi addosso i secondi. Condannato, impotente, alla Rassegnazione. Distrutto dalla Lotta contro il certo. Trovo innanzi a me grandi occhi… Continue Reading


Marco Gal, “Flë (Poésie de plèisi et de deplèisi)”, Edizioni Vida, Gressan (Aosta), 2017 (opera postuma), di Roberto Taioli

“Flë . Il flë è quel miscuglio di fieno che si rinviene nel fienile in primavera quando il mucchio del foraggio è stato mangiato dalle mucche; esso contiene le semenze di tutte le erbe e i fiori del prato e sovente si adopera per seminare con risparmio. E’ la semenza naturale, grezza, non selezionata, che sigilla… Continue Reading


“bastano i sassi“ di Donato Loscalzo (uno scrigno di sentimenti, l’esserci nel nostro tempo), letto da Donato Antonio Barbarito

La nuova silloge di Donato Loscalzo “bastano i sassi” raccoglie poesie che spaziano per luoghi e tempi dell’infanzia, sognati e mai dimenticati, rivisitati dopo un lungo distacco. nell’autunno della sua vita; sostanzialmente il viaggio di un’anima sensibile, ormai “carico di vita” ed esperienze, che ricerca il senso della nostra esistenza. E’ anche il canto del… Continue Reading


Tre poesie di Juan Ramón Jiménez, a cura di Fabrizio Milanese

    Juan Ramòn Jiménez nasce il 24 dicembre 1881 a Moguer, in provincia di Huelva in Andalusia; paese dove, secondo la tradizione, soggiornò Cristoforo Colombo alla vigilia della grande avventura americana. Figlio di Víctor Jiménez, un facoltoso produttore e commerciante di vini segue i primi studi in un collegio di gesuiti Puerto Santa Maria presso… Continue Reading


Otto poesie di George Gordon of Byron (per un reading al Giardino degli Eroi a Missolungi, 28.04.2017), traduzione e nota di Furio Durando

Cammina, lei, nella bellezza Cammina, lei, nella bellezza, come la notte a latitudini serene e sotto cieli trapuntati a stelle; e tutto il meglio di splendore e buio s’accorda nel suo aspetto e nei suoi occhi, fatti sì dolci a quella luce tenera che il cielo nega al giorno scintillante. Un’ombra sola in più, di… Continue Reading


L’amore secondo Boris Pasternak nelle poesie che chiudono il Dottor Živago, di Paolo Ruffilli

L’amore occupa una parte importante delle poesie di Boris Pasternak, soprattutto ricostruisce in versi il percorso sentimentale di Jurij Živago nel parallelo con lo sviluppo del romanzo. A ben guardare, si attesta anche nelle poesie l’assunto fondamentale, prima di tutto autobiografico, che innamorarsi non è sempre lo stesso che voler bene e che, quando le… Continue Reading


Cinque poesie di Francesco Vico dalla silloge “Spoiler: alla fine muoiono tutti”, Associazione Culturale Librido – 2017, con una nota dell’autore

Alcune delle “cose” qui raccolte sono già comparse, in forma lievemente differente, in altri luoghi. Ho deciso di includerle da un lato perché si tratta delle versioni più recenti – certe cose non smetterò probabilmente mai di riscriverle, correggerle, ritoccarle – e in parte perché si tratta di testi che mi capita spesso di leggere… Continue Reading


“La Colmata Persiana”; “Poseidonia, 480 a.C.”, due poesie di Furio Durando

Mi scrive Furio Durando: “Al di là dell’evidente rimando a Kavafis, la prima è su eternità (intesa come cognizione e necessaria manifestazione), fratture, stupri (non in senso banale e ordinario), rinnovamento e serenità non atarassica. La seconda sull’anaciclosi e l’eternità. L’ispirazione di quest’ultima è alla Tomba del Tuffatore rinvenuta a Paestum/Poseidonia e alla filosofia pitagorica;… Continue Reading