Dieci poesie e tre haiku di Floriana Porta

non c’è luogo nella nostra memoria poetica né un colore per matrice su carta di fibre di gelso un istante intiepidito ancora addormentato è ciò che vive prima di sfaldarsi si perché anche se sta morendo disfacendosi, vive * il ventre dell’alba era un sorriso abbrividito di mille fiati notturni illuminati a stento un sentiero… Continue Reading


“Niente” significa: Mausoleo Zen ai fantasmi monumentali esplosi dalla creatività, di Michele Rossitti

Prima di consumare un pasto i giapponesi congiungono le mani in segno di ringraziamento e pronunciano “Itadakimasu”. Consuetudine ha purtroppo cancellato il senso dell’antica espressione che significa “Ricevo in dono la tua vita”: è anticamera di devozione verso il cibo e l’energia vitale grati a gente e fattori che hanno concorso a portarlo in tavola,… Continue Reading