MATERA, poesia inedita di Marco Onofrio

MATERA Cavea metafisica del tempo. Forma di un mistero che risale. Golgota, musica ancestrale. Croce trafitta nel sole della tribolazione. Lacrime nella roccia, i Sassi sono carie di una bocca spalancata sull’origine del mondo fino ai grandi abissi.


Una poesia inedita di Luigi Paraboschi

Ulisse ha letto Ginsberg Conto tutti i sentieri che ho navigato, il lago di molti cuori dove ho distillato e sorseggiato acque amare, canto la purezza di una pennellata surreale che s’immergeva dentro una fuga di accenti monchi e con radici anchilosate e so di avere lasciato persone come ombrelli dimenticati sopra qualche tram al… Continue Reading


L’upupa, poesia inedita di Luciano Nota

La colpa cucita sulla palma della mano non è la coscienza nelle unghie delle dita. La sera intona fuochi. Il nero veste e si ricicla. Lo zero come offerta si rinnova senza essere fonte. L’upupa è il fertile ladrone che ruba raggi ai carretti della notte. Luciano Nota