L’upupa, poesia inedita di Luciano Nota

71379270_g2XROBLz(1)

La colpa cucita
sulla palma della mano
non è la coscienza
nelle unghie delle dita.
La sera intona fuochi.
Il nero veste e si ricicla.
Lo zero come offerta
si rinnova senza essere fonte.
L’upupa è il fertile ladrone
che ruba raggi
ai carretti della notte.

Luciano Nota

Annunci
1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...