LA SETTIMANA DELL’AMORE (terzo giorno): poesie di Claudio Achillini, Giovanni Asmundo, Chiara Baldini, Paolo Ottaviani, Giorgina Busca Gernetti

Adamo e Eva di Tamara De Lempicka 1932   Bellissima mendica Sciolta il crin, rotta i panni e nuda il piede, donna, cui fé lo ciel povera e bella, con fioca voce e languida favella mendicava per Dio poca mercede. Fa di mill’alme, intanto, avare prede al fulminar de l’una e l’altra stella; e di… Continue Reading


Il quarantennale di Pier Paolo Pasolini, di Paolo Ruffilli; Nove poesie di autori contemporanei dedicate a Pier Paolo Pasolini

Sono quarant’anni che Pasolini è morto, ma il suo messaggio è ancora vivo. Il fatto è che Pasolini, nella sua precocissima sensibilità, ha anticipato cose di cui solo più tardi abbiamo scoperto l’indicazione profetica: la perdita dei valori della tradizione con l’avvento dell’industrializzazione selvaggia, l’effetto di analfabetismo di ritorno attraverso la televisione, il consumismo sfrenato,… Continue Reading


Le “Comete” di Paolo Ottaviani

COMETE E COMETE Ho immaginato di dare a ciascuna di queste poesie in forma chiusa il nome astronomico di cometa. La suggestiva ma certamente illusoria analogia con il corpo celeste valica ogni limite di inverosimiglianza se mi sorprendo a considerare come la testa di quei fenomeni luminosi vaganti nello spazio potrebbe essere rappresentata dai nove… Continue Reading


Alcune poesie di Paolo Ottaviani da “GEMINARIO”, Edizioni del Leone, nota critica di Paolo Ruffilli

La poesia di Paolo Ottaviani, ha una colloquialità fluente, favorita anche dall’uso del dialetto (un idioma medievale umbro-sabino, secondo la definizione dello stesso autore) che influenza l’italiano da cui è a sua volta influenzato, nella spirale delle due correnti parallele di questo libro. Tale straordinario dialetto non ha niente di casuale o di esotico, ma… Continue Reading


LA SETTIMANA DELL’AMORE (primo giorno): poesie di Francesco Petrarca, Claudia Brigato, Anna Maria Bonfiglio, Paolo Ottaviani, Paolo Polvani, Daniele Cavicchia

“Ai nostri più accaniti oppositori noi diciamo: Noi faremo fronte alla vostra capacità di infliggere sofferenze con la nostra capacità di sopportare le sofferenze; andremo incontro alla vostra forza fisica con la nostra forza d’animo. Fateci quello che volete e noi continueremo ad amarvi. Noi non possiamo in buona coscienza, obbedire alle vostre leggi ingiuste,… Continue Reading


Una poesia di Anna Maria Curci, Maria Grazia Di Biagio, Paolo Ottaviani, Luciano Nota. ( La presenza di Erato riaprirà il suo cantiere poetico mercoledì 10 dicembre)

Tornano i giorni del lancio del peso a raggelare accasciata zavorra. Pendenze mascherate da colline o da strapiombi, a seconda del caso, mimano di Sisifo il vecchio gioco – scosceso lui o il masso, poco importa. L’androne non è porta, avverte loro ghigno, rifilando colpi di tacco. Anna Maria Curci Fui rasa al suolo dal… Continue Reading


Cinque poesie di Paolo Ottaviani

Il ricordo, il sogno, il vento che vince la morte. La potenza dell’aura coi suoi portieri e prelati. La massa poetica di Ottaviani è entità osservata al penultimo stadio, non si piega, non mostra la fine; è contenuto di rara freschezza. Indica gli avori delle possibili soluzioni. L’immaginazione , (o come affermava Baudelaire, la fantasia)… Continue Reading