Leonardo Sinisgalli e la poetica dell’oggetto (terza parte), di Giovanni Caserta

La poetica dell’oggetto: l’oggetto secondo Montale La lirica di Sinisgalli, perciò, contrariamente a quello che succedeva a Ungaretti e Quasimodo, a Luzi e a Montale, e in armonia con quanto caratterizzava la lirica meridionale, si apriva alla realtà e al colloquio o dialogo con questa. Non poteva dirsi, Sinisgalli, un poeta ermetico. Il suo oggetto… Continue Reading


Leonardo Sinisgalli e la poetica dell’oggetto (seconda parte), di Giovanni Caserta

Vidi le Muse: le prime 18 poesie (1935) Infatti, nel 1935, all’età di ventisette anni, laureato in ingegneria, Sinisgalli, a Montemurro, scriveva e quindi pubblicava, Quaderno di geometria; ma solo pochi mesi dopo, nel 1936, pubblicava la prima raccolta di liriche – 18 poesie – che, scritte anch’esse, in buona parte a Montemurro, nel titolo, tra parola… Continue Reading