“Giuseppe” poesia inedita di Francesco M. T. Tarantino

images

GIUSEPPE

Mi ha raccontato un angelo stasera
che ti ha visto arrivare e domandare:
«qual è la strada per il paradiso,
non una qualunque ma quella vera,
dove poter andare e riposare
senza giorno né notte e né sorriso?»

Si spense ogni rumore e il tuo viso
conobbe il transito che non lascia ombra,
qualunque sia la luce dormirai
nell’immensità d’un sogno impreciso:
ormai sarà la tua mente sgombra
dalle nebbie che non attraverserai!

D’intorno comprenderai le stagioni
nel tripudio d’immagini e colori,
per ogni corsa sulle ali del vento
che non tien conto delle direzioni
e né della potenza dei motori
quando infuria fino al dissolvimento.

Crescerà la pena dello sconforto
in quei cuori che t’han voluto bene
ma resterai per sempre senza oblio
perché in un attimo sarai risorto
e vivrai l’altrove dell’ecumene
nella sospensione del tuo Dio.

Francesco M. T. Tarantino

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...