Tre poesie di Anna Cascella Luciani. Un aiuto per lei e per tutti gli amici dolenti

castello

E’ mai possibile che in un paese ci-vile come l’Italia bisogna raccogliere firme per aiutare chi veramente ha bisogno e smuovere la coscienza di qualche amministratore? Diamo una casa alla poetessa Anna Cascella Luciani, e diamola a tutti coloro che d’inverno hanno un tetto di cartone e d’estate un’incomoda panchina per sognare. Diamoci un nome: solidarietà.

Per saperne di più: http://www.lindro.it/una-casa-per-anna-cascella-luciani

*

deve essere bello oggi
in montagna
qui piove
è l’ultimo giorno di marzo
alzo lo sguardo
a fianco del tetto
e la getto la palla dorata
che mima lo scettro, ci fosse
per caso un bosco di lato.

*

caro ho bisogno
dei tuoi ostacoli
dei tuoi tragitti
a ritroso dei tuoi
labirinti secolari,
troppo in fretta
da sola arriverei
fino al fondo. Caro
ho bisogno
dei tuoi passaggi
umettati dall’aurea
ammissione del bordo,
dei tuoi fraintendimenti
dei tuoi spaventi serrati,
troppo in fretta da sola
traverserei l’acre mondo

*

mi conquistano le date
migratorie – quel partire
in volo degli uccelli –
quei viaggi celesti –
sortilegio resistente –
istintivo – sapiente
del dirigersi – andare
quel venirci a trovare
pur senza conoscerci –
miracolata specie – immune
dalla certezza fatale
del tracciato –

Anna Cascella Luciani

Annunci
6 commenti
  1. Intrisa di tristezza amorosa, ma anche di luce di speranza, accorgimento delle possibilità del bello e ricorrente. Mi piace.

  2. Composizioni profonde nei sentimenti, delicate ed icastiche nelle immagini. Soprattutto la terza mi piace perché esprime con sapienza la serenità degli uccelli, la cui vita è “immune / dalla certezza fatale / del tracciato”, in antitesi con la tristezza e la malinconia degli umani che conoscono il loro fatale tracciato.

    Giorgina Busca Gernetti

  3. caro ho bisogno /dei tuoi ostacoli, la gravezza che ci trattiene sulla terra, di cui non sappiamo fare a meno, non siamo sante, come quelle che volano alte, libere da labirinti, bordi, fraintendimenti… paura di arrivare al fondo, di traversare l’acre mondo, come se fosse la morte…

  4. Riporto la mail della poetessa Anna Cascella Luciani

    Vi ringrazio (cara “Presenza di Èrato”), e grazie a Luciano Nota.
    Come mi è capitato di scrivere a Claudia Brigato, pur dentro una situazione difficile – molto -, e sofferente -, sorrido giacché la solidarietà porta a un sorriso.
    Sorrido, anche per quell’aggettivo che, spezzato in due da Luciano Nota – “ci-vile” – rimanda, nel secondo frammento della parola – a altro che “civile”.
    Grazie per la condivisione della petizione, per il sostegno, per l’attenzione a quanto è detto nell’appello.
    È uno dei castelli di Ludwig l’insieme di torri e pinnacoli e archi, che avete scelto come immagine?
    Qualsiasi castello esso sia, che possa “generare” case in affitto adatte agli invalidi – e in affitto date – e migliori situazioni per i sofferenti, tutti.
    I miei saluti più cari,
    Anna Cascella Luciani

  5. Liriche di altissimo sentire, di linguaggio penetrante e penetrato, volo dell’animo… Grazie Anna Cascella!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...