I MAESTRI: Corrado Govoni, scelto da Davide Cortese

220px-Govoni

 

LA TROMBETTINA

Ecco che cosa resta
di tutta la magia della fiera:
quella trombettina,
di latta azzurra e verde,
che suona una bambina
camminando, scalza, per i campi.
Ma, in quella nota sforzata,
ci son dentro i pagliacci bianchi e rossi;
c’è la banda d’oro rumoroso,
la giostra coi cavalli, l’organo, i lumini.
Come, nel sgocciolare della gronda,
c’è tutto lo spavento della bufera,
la bellezza dei lampi e dell’arcobaleno;
nell’umido cerino d’una lucciola
che si sfa su una foglia di brughiera,
tutta la meraviglia della primavera.
Annunci
1 commento
  1. “… E amammo la vita molteplice e moltanime
    con tutte le sue gioie e i suoi dolori,
    con la sua primavera e il fatale inverno,
    con il suo continuo rinnovarsi e morire,
    fascino eterno.”

    Govoni è un esempio magistrale della capacità di esprimersi con metafore immagini, analogie….
    È invenzione senza tregua, nella sua immaginazione poetica più sbrigliata.
    È soprattutto attratto dalla superficie colorata del mondo, dalla varietà infinita dei suoi fenomeni, che registra con spirito fanciullesco, un po’ melanconico, un po’ giocoso, quasi in una volontà di identificazione intera col mondo che lo circonda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...