Una poesia inedita di Mario Luzi

luziE’ da poco uscito un contributo a Mario Luzi sulla rivista “Istmi”, diretta da Eugenio De Signoribus., numero 33 – 2014. Questo per i cento anni dalla nascita del poeta. Il titolo è “Desiderio di verità”, ripreso da uno scritto del poeta pubblicato nel 1945.

 

 

Si stese
nel paese una muta
domenica di neve.
Disparve ogni visibile
segnale di creature
in quell’unico biancore.
Si spense la molteplicità, si sfece
il variopinto
del mondo, della scena.
L’essere si riprese
Ogni apparenza,
fu solo con sé,
con la sua essenza.
Che cosa restò fuori
dall’incontaminato albore?
I casi della storia o i segni
della nostra vanagloria?
La vita però era
prima e dopo di sé. Era.

Annunci
7 commenti
  1. Quanta tristezza in quel “Era”. Ma Luzi spiega: “La vita però era / prima e dopo di sé”, pochi versi che dicono del suo pessimismo storico. Nulla a che vedere col misticismo perché pone la vita nella dimensione temporale. E’ gioco forza che gli resti solo la fede. Comunque sia, è la poesia di un maestro, fin dall’inizio, dove sta secondo me il suo insegnamento migliore: “Si stese / nel paese una muta / domenica di neve”.

  2. L’ultimo Luzi con il suo “magma” formale rispecchia la non-differenza dell’esistente che deve essere vissuto e interrogato per abolire il confine fra soggetto e oggetto, fra dentro e fuori. Appare una composizione in più stazioni che alterna un medesimo status simbolico, di matrice purgatoriale: la lirica diventa un dialogo quasi tra ombre e sopravvissuti, attraverso l’io e i suoi antagonisti doppi, spesso di una banale spettralità che ricorda da vicino il teatro di Eliot, in cui il protagonista compie riti penitenziali e auto inquisizioni in un’atmosfera a metà tra onirismo e coscienza, con una dose di compiacimento per la propria umiliazione, dove la storia se entra, penetra solo di sbieco.

  3. Una poesia folgorante e bellissima, che trasporta il lettore direttamente in questo universo di “bianco” dove tutto sembra essere diventato uniforme e ed essenziale, anche la vita che “Era”…
    Grazie per questa segnalazione su Mario Luzi.
    Monica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...