Due poesie di Tudor Arghezi

69bc9c3e85c501b0a6208cc7a55abbf9_S

 

L’ULTIMA ORA

 

In cielo
batte l’ora di bronzo e di ferro.
Dentro una stella
batte l’ora di velluto.
L’ora di feltro batte
alla torre della cittadella.
Nell’ora di lana
si sente il tempo vecchio
e si lacera l’ora di carta.
Vicino all’epitaffio del ricco
batte la voce dell’ora di polvere.

Questa notte, sorella,
nessun’ora è suonata.

 

INCERTEZZA

 

Pende alla mia finestra
l’erba azzurra del cielo.
Come lungo mille fili
scendono infinite stelle.

L’anima è una spugna
che assorbe le lacrime – lenti
delle stelle – ad una ad una,
bianche lucenti e tremanti.

La lanugine della mia tristezza
si avvolge di notte alla tristezza,
le ciglia di Dio
cadono nel mio calamaio.

Apro il libro: il libro si lamenta.
Cerco il tempo: non c’è tempo.
Vorrei cantare: non canto, esisto,
sembra che io sia e non esisto più.

Il mio pensiero, di chi è pensiero?
In quale racconto o idea
mi viene alla mente che, forse,
ho fatto parte di tutto?

Scrivo qui, curvo, senza memoria
ascoltando la voce strana
dello stagno e del frutteto
e firmo:
Tudor Arghezi

(traduzione di Salvatore Quasimodo)

 

Tudor Arghezi ( pseudonimo di Ion Theodorescu), poeta romeno, nato a Bucarest il 5 maggio 1880. Abbandona la vita monastica, si dedicò all’attività giornalistica e letteraria. Le sue opere rivelano un delicato lirismo con le parole di bruciante sarcasmo con cui denunciò soprusi e ingiustizie: Accordi di parole (1927), Fiori di muffa (1931), Il piccolo libro della sera (1935), Vento che vuoi da me? (1937),  Girotondi (1939). Tra le opere in prosa: Icone di legno (1930), La porta nera (1930), Inno all’uomo (1956). Muore a Bucarest il 14 luglio 1967.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...