Al “Villaggio Cultura – Pentatonic” incontro con gli autori: Luciano Nota, Maria Grazia di Biagio, Paolo Ottaviani

capture-20141201-211637-300x138

Associazione Culturale “Villaggio Cultura – Pentatonic”
Viale Oscar Sinigaglia, 18 – Roma
Domenica 7 dicembre 2014 ore 17*
Incontro con gli autori: Luciano Nota, Maria Grazia di Biagio, Paolo Ottaviani
Introduce Anna Maria Curci

Luciano Nota è nato ad Accettura in provincia di Matera. È laureato in Pedagogia ad indirizzo psicologico e in Lettere Moderne. Vive e lavora a Pordenone, dove svolge l’attività di Educatore. Sue prime poesie sono state pubblicate su varie riviste letterarie. Ha pubblicato, in volume, Intestatario di assenze (Campanotto 2008), Sopra la terra nera (Campanotto 2010), Tra cielo e volto (Edizioni del Leone 2012, prefazione di Paolo Ruffilli, postfazione di Giovanni Caserta), Dentro (Associazione culturale LucaniArt Onlus, 2013, prefazione di Abele Longo).

Maria Grazia Di Biagio è laureata in lingue e letterature straniere all’Università G. D’Annunzio di Pescara, dove attualmente vive e lavora. Ha contribuito, con una Tesi sul “Dialetto Vallese di Rimella”, alla stesura di un vocabolario a salvaguardia dei dialetti Walser in Piemonte.
Nel 2012 vince la II edizione del Dieci Lune Festival dell’Autore 2012 a Napoli con la silloge poetica Nella disarmonia dell’inatteso, in seguito pubblicata dalla Casa Editrice Bel-Ami organizzatrice del Premio, con prefazione di Dante Maffia. Suoi testi sono presenti in diverse antologie e riviste letterarie, tradotti in inglese, olandese e rumeno.

Paolo Ottaviani è nato a Norcia nel 1948 e vive a Perugia. Laureato in Filosofia con una tesi su Giordano Bruno, ha pubblicato negli Annali dell’Università per Stranieri di Perugia saggi sul naturalismo filosofico italiano. È stato direttore della Biblioteca della medesima Università e ha fondato la rivista Lettera dalla Biblioteca. In poesia ha pubblicato le raccolte Funambolo (Edizioni del Leone, Spinea, 1992) con prefazione di Maria Luisa Spaziani, Geminario (Edizioni del Leone, Spinea, 2007), Il felice giogo delle trecce (LietoColle, Faloppio, 2010), il quaderno d’arte diretto da Eugenio De Signoribus Trecce sparse (Fioroni, Fermo, 2012) e, unitamente a Walter Cremonte, Piccolo epistolario in versi (LietoColle, Faloppio, 2013).

*ingresso con tessera ARCI; è possibile tesserarsi in sede

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...