Due poesie di Rabindranath Tagore scelte da Narda Fattori

Gitanjali – II giardiniere raccolgono i versi con i quali Rabindranath Tagore scelse di farsi conoscere in Europa. Ricco di evocazioni e di affascinanti armonie, il linguaggio del poeta indiano giunge a noi occidentali come un’eco di situazioni profonde dell’anima. Prendono corpo in questi versi le immagini lontane d’una cultura antichissima, ora intrecciate ai motivi… Continue Reading


I viaggi in Italia di Rabindranàth Tagore, “letti” e raccontati da Marco Onofrio

Fu il primo scrittore orientale a vincere il Premio Nobel per la Letteratura, nel 1913. Poeta, educatore, filantropo, l’indiano Rabindranàth Tagore ebbe fin da giovane frequentissimi contatti con l’Europa: prima per studiarne e assimilarne le culture; poi, divenuto celebre, per tenervi conferenze e agevolare l’incontro, il dialogo e il reciproco fecondarsi tra Occidente (avamposto della… Continue Reading


Tre poesie di Rabindranàth Tagore

Poeta, prosatore, drammaturgo, musicista e filosofo indiano, nacque a Calcutta nel 1861 e morì a Santi Niketan, Bolpur nel 1941. Della sua vastissima produzione, oltre agli scritti politici e filosofici in lingua bengali e in inglese (La realizzazione del fine supremo, 1913) e ai romanzi (La casa e il mondo, 1926), la parte più valida… Continue Reading